19 dicembre 2008

Ora parli davvero o non si lamenti che tanto non paga

Dunque, almeno in questo round giudiziario, il tribunale di Milano per il crack Parmalat ha condannato solo il cavalier Tanzi assolvendo invece tutti gli altri imputati. Compresi gli uomini di Bank of America! Anzi, proprio Bank of America avrà addirittura un risarcimento dallo stesso Tanzi! Roba da restare senza parole. Fin dall'inizio di questa vicenda ho sempre avuto la convinzione che Calisto Tanzi abbia scelto di non dire tutto e abbia scelto di alzare il dito contro le banche ma senza andare veramente fino in fondo su questa strada (il "buco" era da 14 miliardi; sono davvero tutti andati in fumo progressivamente negli anni? O forse non è andata proprio così...?). D'altronde i legali fin da subito gli avranno probabilmente fatto presente che, al di là del gran clamore a caldo, c'era lo scenario dei tempi lunghi della giustizia, di processi complessi per un caso così abnorme, del progressivo disinteresse dei media, delle prescrizioni e pure della avanzata età così ben funzionale a non fare nel caso neppure un giorno di galera. Ora dopo questa sentenza Tanzi sembra lamentarsi proprio perchè solo lui è stato condannato e non gli uomini delle banche. Parli Tanzi, ma parli davvero, dica fino in fondo cosa sa della "pista bancaria" e delle direzioni prese dai soldi, altrimenti abbia la decenza di star zitto, tanto alla fine in cella non ci andrà. E a pagare il conto resteranno solo, beffati come sempre, i piccoli risparmiatori. Così finirà. Perchè molto probabilmente a nessuno dei "protagonisti" della storia conviene far luce su tutto quello che è successo.

Etichette: ,

4 Commenti:

Blogger Buddy Fox ha detto...

...mi sembra di rileggere i primi articoli di un certo... "Trafficante", the original!

Forza Steve... in tutti i sensi!

Un abbraccio
Buddy

2:41 PM  
Anonymous Albert Antonini Mangia ha detto...

Steve,
purtroppo temo che sia proprio come scrivi: a nessuno conviene far luce su tutto quello che è successo! Avere un unico colpevole che (per il fatto di non poter andare in galera) non ha bisogno di "fiatare" fa comodo a tutti gli interessati, i quali sono certamente più potenti ed influenti dei piccoli risparmiatori truffati...

8:33 PM  
Anonymous Anonimo ha detto...

é la solita messinscena all'italia na:li beccano con le mani nella marmellata ed hanno il coraggio di proclamarsi INNOCENTI ,non pensan do ai piccoli risparmiatori che sono stati truffati con la colpevole complicità delle Banche. Della serie BASTARDI FINO AL MIDOLLO.

11:01 PM  
Blogger Andrea F. ha detto...

Ciao, posso concordare che qualche dettaglio se lo sia tenuto per sè il buon Callisto, ma non si tratta di un furto con destrezza ad un banchetto del mercato!!! La pista bancaria se si volesse seguire ha tutte le informazioni autocontenute nei nastri Puma2 della vigilanza e le relative responsabilità sono evidenti dalle transazioni. Non ricadiamo nel solito giochino all'italiana dove Tanzi ha fatto tutto da solo e nessuno si è accorto di nulla ed adesso la magistratura è bloccata dal silenzio di Callisto!!! Abbiamo la vigilanza sulle banche più evoluta d'Europa, se parli all' estero di antimafia, antiriciclaggio e Puma2 si mettono a ridere ammesso che capiscano cosa stai dicendo. Se versi 5.000 euro in contanti ti segnalano anche sulla luna, ma 14 miliardi passano inosservati? Ma per favore diciamo che non vogliamo vedere senza prendere in giro l'intelletto dei risparmiatori.

10:20 AM  

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

<< Home page

Post precedenti:

per leggere tutti i post precedenti consulta subito qui di seguito l'archivio del blog organizzato su base mensile

| dicembre 2004 | gennaio 2005 | febbraio 2005 | marzo 2005 | aprile 2005 | maggio 2005 | giugno 2005 | luglio 2005 | agosto 2005 | settembre 2005 | ottobre 2005 | novembre 2005 | dicembre 2005 | gennaio 2006 | febbraio 2006 | marzo 2006 | aprile 2006 | maggio 2006 | giugno 2006 | luglio 2006 | agosto 2006 | settembre 2006 | ottobre 2006 | novembre 2006 | dicembre 2006 | gennaio 2007 | febbraio 2007 | marzo 2007 | aprile 2007 | maggio 2007 | giugno 2007 | luglio 2007 | agosto 2007 | settembre 2007 | ottobre 2007 | novembre 2007 | dicembre 2007 | gennaio 2008 | febbraio 2008 | marzo 2008 | aprile 2008 | maggio 2008 | giugno 2008 | luglio 2008 | settembre 2008 | ottobre 2008 | novembre 2008 | dicembre 2008 | gennaio 2009 | febbraio 2009 | marzo 2009 | aprile 2009 | maggio 2009 | giugno 2009 | luglio 2009 | agosto 2009 | settembre 2009 | ottobre 2009 | novembre 2009 | dicembre 2009 | gennaio 2010 | febbraio 2010 | marzo 2010 | aprile 2010 | maggio 2010 | giugno 2010 | luglio 2010 | agosto 2010 | settembre 2010 | ottobre 2010
__________________________________________________________________________________

fuorimercato2011@gmail.com